5 aprile 2010 Casterno di Robecco S/N – I RACCONTI e le FOTO

L’esigenza di correre un buon allenamento prima della maratona di Milano e le ottime referenze avute da amici l’anno scorso mi hanno fatto puntare sulla manifestazione di Casterno per questo impegno post-Pasquale. In effetti bisogna riconoscere che il menu podistico per smaltire le libagioni del periodo festivo era più che ricco, spaziando dalla 5,5 km “consigliata agli esordienti” alla 13 km, nella doppia versione competitiva e non, fino alla classica 21 km. Tutti i percorsi, con partenza dall’abitato della piccola frazione di Robecco sul Naviglio, si snodavano su viottoli di campagna e soprattutto all’interno dello splendido Parco del Ticino. L’organizzazione si dimostrava fin dalle prime battute (parcheggio, servizi, consegna cartellini) davvero…>>>Matteucci Roberto

Ai ciliegi Ossona c’è
Mentre "gli italiani si godono la tradizionale gita fuori porta di Pasquetta" (frase che mi mette l’orticaria) i podisti dell’altomilanese-bassovaresotto si danno il tradizionale appuntamento a Casterno dove confluiscono anche molti gruppi da Milano, dal pavese, dal basso Piemonte, dal lodigiano. Risultato: oltre 3500 cartellini e un’ottantina di gruppi premiati per questa corsa di grande fascino. E’ pure l’occasione per rivedere con piacere Antonio che non incontravo dalla mezza di Vittuone.
Quelli della Via Baracca e Ossona che cammina (il nostro gruppo di camminatori che ormai non teme più alcuna distanza) hanno portato il loro corposo contributo di partecipazione, 65 persone quasi tutte presenti, mentre tanti altri ossonesi, incerti fino al mattino per via del maltempo, si sono iscritti come singoli.
La Marcia di Ciliegi in Fiore si è diventata quest’anno nella marcia dei piedi bagnati. Ventiquattro ore di pioggia hanno trasformato gran parte dello splendido… >>>Michele Romanini

Ciliegi Hard Run 2010
Condizione da uomini duri quest’anno per la "Macia ei ciliegi in fiore". Guardavo ed ascoltavo il diluvio nel giorno di Pasqua e pensavo ai familiari sentieri del Parco del Ticino trasformarsi in piscine naturali pronte ad accogliere i podisti del "day after". L’oro della sera fa la mia notte corta, la mattina di buon ora sono accolto dai brividi di un fresco quasi freddo, poi il sole pian piano ha alzato un po’ la temperatura ricordandoci e ricordandosi che siamo ormai abbondantemente in Primavera (almeno astronomicamente parlando). Corro per la prima volta quest’anno col mio amico/rivale Stefano e dopo tanti mesi trovo in partenza anche il mio omonimo… >>>Andrea Maltagliati

Pochi i ciliegi, tanta la gente, molte pozzanghere
Quando ero ragazzo il giorno di pasquetta si andava insieme agli amici a fare la scampagnata fuori porta a Ischia, Capri oppure Procida (allora vivevo a Napoli) e fare il primo bagno di stagione, anche se la Pasqua era bassa come quest’anno, non favoriva questo “gesto atletico” in quanto l’acqua non era proprio calda, ma per noi ragazzi era un dettaglio di poca importanza.
Invece da quando ho cominciato a correre, in mancanza del mare, la mia scampagnata del Lunedì dell’Angelo è a -Casterno di Robecco sul Naviglio- per una classica… >>>Antonio Capasso 
Advertisements
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: