21 MARZO 2010 – Dalla STRAMILANO a VIGEVANO… nel segno della pioggia

 Vigevano, piacevole sorpresa

Non essendo un amante della Stramilano decido di provare l’ebbrezza della Scarpa d’Oro a Vigevano. Questo nome, Scarpa d’Oro, è legato ad un passato di glorie atletiche in una gara competitiva riservata agli assoluti, ho visto tanti campioni passare in piazza Ducale e ora, che quella gara non c’è più trasformatasi in mezza maratona aperta anche ai master, corro anch’io su quelle strade.

Il clima è il solito di quest’inverno che non vuol passare, pioggia ma non fa freddo e così il peso è minore. C’è tanta gente, 1550 persone e record della manifestazione. Mi scaldo (poco) con Simona sotto la pioggia fine e ci si presenta puntuali alla partenza, sapendo che è stretta ci portiamo davanti ma questo vuol dire prendere qualche minuto… >>> Oliviero Giberti


Stramilano 2010 mezzamaratona e qualche Cento metri in più…
Al km uno il GPS ha suonato perentorio: "va che bello" ho pensato "sono proprio regolato bene col kilometraggio". Illuso! Già al due avevo come GPS qualche metro di differenza, differenza che si ripeteva e sommava man mano che l’asfalto dell’amata Milano scorreva sotto le suole delle mie scarpe a poco meno di 4 min/Km. Pensavo di esser l’unico, o uno dei pochi che "avvertisse" questa differenza di kilometraggio, ma poi con l’andar della corsa mi sono accorto che pure i GPS dei miei amici/rivali podisti suonavano scandendo i kilometri più o meno come il mio ed il cartello "ufficiale" era sempre più lontano…all’arrivo ho corso una mezza maratona di 21 Km e 383 metri. Praticamente 300 metri in più! Ho sentito altri podisti col GPS e tutti mi han confermato che "era più lunga di 300 metri!". Questo fatto, se confermato… >>>Andrea Maltagliati

Vigevano – Mezza bagnata… mezza fortunata!
Mi devo muovere ad acquistare un navigatore. Il mio fiuto per le strade non è più quello di una volta e Vigevano mi è particolarmente ostica. All’andata ho sbagliato strada allungandola di un quarto d’ora, senza grossi problemi. Al ritorno, complice la stanchezza, sono andato sempre dritto, finendo per prendere l’autostrada a Cusago per poi fare tangenziale e A8 fino a Legnano! Tutto questo mi è scivolato via nella mia prima partecipazione alla mezza maratona di Vigevano, come la pioggia fine sulla pelle; pioggerellina che ci ha accompagnato dalla partenza al traguardo. A dir la verità dopo 2 km non me ne sono più curato, fino all’arrivo quando mi sono accorto che avevo i capelli intrisi d’acqua. Che bella che è questa mezza. Organizzazione davvero perfetta, dal ritiro pettorale al pacco gara, al deposito borse, all’abbondante ristoro, al risotto di fine gara. E il percorso… >>>Gianni Colombo
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: