CINQUE MULINI – MEMORABILE

Una giornata memorabile
Domenica 31 gennaio ho avuto la fortuna per il mio lavoro di poter seguire lo svolgimento della 78 esima edizione della Cinque Mulini. Dico fortuna perché quel nome prestigioso fino dalla mia infanzia ha sempre colorato di fantasia la mia immaginazione. Ricordo che nel periodo di svolgimento di quella gara, tanti atleti si poteva incontrare la mattina presto in via Roma: io bambino venivo accompagnato dalla mamma a scuola e guardavo con ammirazione e stupore quegli Atleti che correvano nelle loro tute multicolori. Mia mamma diceva: "Vedi quelli sono i campioni della Cinque Mulini, hai visto che "gazzelle"…". E lo spettacolo di queste "gazzelle" lo abbiamo rivisto domenica dal vivo sia per la gara maschile che per quella femminile. Le cronache dei quotidiani ne hanno parlato abbondantemente. Le emozioni però che abbiamo cercato di fissare sulla carta stampata, sono ancora ben vive nel cuore di chi ha assistito e partecipato in prima persona come i tanti Master a questo appuntamento con la storia della corsa campestre. Devo fare i complimenti a chi lavora nell’Us San Vittore Olona 1906 perché non è facile districarsi in tanto lavoro organizzativo. Quest’anno c’era la novità del percorso all’interno del vallo del fiume Olona, con l’abbandono dello stadio del cross e una nuova formula che ha cercato di avvicinare di più i cinque mulini storici. I saliscendi degli argini hanno messo a dura prova gli atleti. E qui una riflessione da semplice osservatore perché purtroppo non sono né un tecnico né un atleta, la voglio fare. Ho visto quello che è il vero cross, fango e gloria. Spesso la domenica quando seguo il calcio mi sento dire che in condizioni di terreno pesante i giocatori fanno fatica. E’ vero la palla ha una diversa circolazione, lo spettacolo magari ne risente. Però quanto è lontano lo spirito che ho visto nella Cinque Mulini, negli atleti africani e non da quello dei campioni di calcio di casa nostra, spesso troppo riveriti e fin troppo remunerati. Allora grazie per quanto possa valere il parere di un comune cittadino, alla Cinque Mulini che ha segnato una delle giornate più belle della mia vita non solo professionalmente ma anche umanamente perché da Voi Tutti che avete partecipato ho avuto modo di imparare tante cose. Il traguardo è duro da raggiungere, bisogna sempre lottare e non mollare mai come fate ammirevolmente Voi.
Ciao e grazie da
Luca Di Falco per OneMarathonForCapasso
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: