Nov 2009 BOGOGNO: Golf Road Race 10K – commenti 2

IMG_0828 Ho corso con Gibo degno avversario..-
Eh sì un bel sù e giù la corsa di Bogogno. Tanto che vale anche come potenziamento per cui il lunedì in palestra salto il corso di GAG. Come vedi Antò, non sono stato nè scomunicato nè redarguito, chi corre è libero ergo… il tempo, il modo ed il piacere di scrivere ad un amico si trovano sempre. Ho corso col Gibo, compagno e degno avversario di tutte le tappe del Giro del varesotto 2009, abbiamo corso senza strafare, con la giusta fatica: impegno, ma non ossessione. Del resto la stagione ha detto quello che aveva da dire ed ora le corse della domenica servono per esorcizzare l’effetto criceto per coloro che, come me, sono "obbligati" nella stagione "buia" a svernare sul tapis roulant in palestra. E’ la mia seconda a Bogogno, lo scorso anno la ricordavo più dura, forse l’aver tolto quel salitone paura all’interno del golf club ha appesantito meno le gambe, però ci stava dentro dai, un bel muro a metà giro, solo per uomini (e donne, of course) veri! La prima volta che corsi tra i "green" è stato alle Hawaii all’interno di un resort lo scorso 2008, le pendici del vulcano nel mezzo del Pacifico son tutta un’altra cosa è vero, ma di fatto correvo solo, e solo per tenermi in forma. Qui, nella "mia terra" (è vero sono lombardo, ma da oltre 25 anni frequento col CAI le montagne e le valli del Rosa, per cui ho sempre percorso queste strade piemontesi) si corre tra amici, riconosci gli odori, i colori, le piante, la nebbia, la lingua.
Una bella domenica mattina di Novembre con tutti i suoi magici ingredienti: sudore, fatica, il thè caldo, un’umidità che abbiamo solo noi, giornata grigia e uggiosa, si sente già aria di Natale, a proposito noi "milanes" del Rito Ambrosiano siamo già in Avvento. Si sa Natale quando arriva arriva.
Saluto facendomi una domanda: avrò chiuso sotto il par?😉
Andrea Maltagliati


Solo per caso!
Trovato il sito della manifestazione per caso, subito il fatto di poter correre immersi nel verde di un campo da golf mi ha colpito e l’ occasione non era da lasciar perdere, detto-fatto mandata l’ iscrizione. Questa mattina alle 6 dopo la solita colazione pre-gara ero in macchina diretto a Bogogno. 160 i km da percorrere ma ne è valsa sicuramente la pena, bello e selettivo il tracciato reso ancor più severo dal fondo bagnato (ne ho fatto personalmente le spese con un "bel" ruzzolone) che ci ha messi tutti a dura prova. Ho da poco ripreso a correre, dopo alcuni giorni di scarico, terminata la lunga stagione estiva, per cui il risultato è per me sicuramente positivo. Complimenti all’organizzazione anche per il ristoro finale che ci ha rifocillati prima delle premiazioni e del rientro a casa.
Ciao, Davide Milesi (34’59 – 4°assoluto – N.d.R.)

Caro Antonio, è la prima volta che scrivo sul tuo blog per raccontare della splendida giornata passata ieri a Bogogno; nella gara di 11km snodatasi su percorso bello ed ondulato ho ottenuto un bellissimo tempo, 42.33. Ti ringrazio  per il  prestito del Garmin, era la prima volta che l’usavo ed è stato utile per misurare il percorso  della gara; Peccato il tempo nuvoloso ma è stata comunque una bella giornata, ho incontrato il mio amico Roberto Vielmi e tanti altri amici podisti.
Un caro saluto,  Matteo Olgiati


LA CORSA, MAESTRA DI VITA
La corsa, maestra di vita. Le gare sono interrogazioni e gli allenamenti sono lo studio a casa. Da tanto tempo non sto studiando. Non studiando, le interrogazioni hanno cominciato ad andare meno bene, poi non tanto bene, poi malino, in seguito male e infine molto male. Malissimo. È così che ho deciso di non farmi interrogare più. Mi sono ritirato da scuola, almeno fino a tutto il Duemilanove. Il Preside Antonio Capasso, però, sindacalista FIDAC quale è, ha ordinato: «Roberto, fuori. Domenica 15 novembre, interrogato!». Così domenica 15 novembre, pur non avendo studiato quasi per niente, mi sono alzato e ho tentato di ripetere la lezione… >>>Rob Vielmi

Palzola road race
Sono tornato soddisfatto da Bogogno, soddisfatto di me stesso innanzitutto e di molte altre cose secondariamente. La gara, undici km su strada, è stata dura, molto dura più per come è stata affrontata che per come in effetti è: una corsa pianeggiante, con diverse curve e una salita finale con discesa, ma pur sempre una corsa pianeggiante… oggi era importante per me perché si trattava della gara organizzata dalla mia prossima società atletica: quante volte Fabrizio, presidente della società, mi ha parlato della gara di Bogogno! Per me contava esserci e fare una figura il più possibile bella, ci ho provato e ce l’ho fatta nonostante sia finito ancora…  >>>Massi Montagna

new yorkSeprio  Running a New York!
Realizzare il proprio sogno nel cassetto e partecipare alla maratona di New York… ecco quello che sono riusciti a fare alcuni componenti del gruppo podistico Seprio Running di Locate Varesino!
Hanno portato a termine con successo la 40° “NEW YORK CITY MARATHON”:  DI PIERRO INCORONATA  con un tempo di ore 5: 56:00 – NICOLA FUSANO ore 5:41:04 – ISABELLA CIANI ore 8:12:06-SALVATORE FELICE ore 6:23:57 – GIOSUE’ CAVA ore 6:45:04 e SERGIO MOMBELLI con ore 6:23:56
Complimenti a tutti !
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: