11 ottobre ‘09 – CARPI: Maratona d’Italia

170 09 Maratona di Carpi 11 ott Un piccolo "tradimento"
ma con una bella donna di nome Maratona d’Italia
Arrivo con un paio di giorni di ritardo, ma devo raccontare del mio tradimento…
Perché sì, è stato un piccolo tradimento verso la mia San Marco che puntava ad una presenza massiccia al Campionato Italiano di Mezza Maratona a Pavia ed ha dovuto fare a meno di me. E’ stato difficile, mi sono sentito quasi come un ladro, o meglio, come se avessi dovuto tradire la mia donna dovendola anche avvertire di ciò… Ma per una serie di motivi Carpi erano il luogo e la data perfetta per me, dovendo andare in ferie tra pochi giorni (Nepal, come sempre qualcosa di molto poco "turistico"…) e volendo fare un bel tempo dopo un anno in cui avevo abbandonato l’orologio ed ogni velleità cronometrica; mi ero prefissato però di preparare bene ancora almeno una maratona prima di darmi (spero) a qualche piccola follia podistica ed "estrema" l’anno prossimo, sperando di scendere finalmente sotto il piccolo muro delle 2 ore e 50′. E l’operazione è andata a buon fine! 2.49’24". Purtroppo al 32° km ho dovuto fare una sosta "in bagno" di circa un minuto, ma avevo poche alternative se volevo arrivare sano e salvo al traguardo… Per fortuna ero ancora in buona efficienza e non ho avuto problemi a riprendere subito a buoni ritmi. Ero forse partito un po’ troppo forte, passando alla mezza in circa 1.23’30", ma la leggera discesa, un buon gruppetto che tirava e le gambe che giravano alla grande mi davano molta, forse fin troppa, sicurezza. Sapevo però che essendomi preparato come so fare avrei al massimo solo rallentato senza andare in crisi, e in effetti così è stato: un po’ la sosta, un po’ la solitudine degli ultimi 10 km, un po’ il caldo che si faceva sentire mi hanno fatto un po’ rallentare, ma senza crollare e mantenendo sempre un buon ritmo, superando una ventina di atleti (tra rallentamenti e gente letteralmente "saltata" che camminava) proprio nell’ultima mezz’ora e chiudendo con quell’ottimo tempo, 42esimo assoluto (comprese 6 donne) e secondo della categoria M20 (tra i 20 e 30 anni) dietro ad uno "straniero" da 2.32′ arrivato insieme alla prima donna…
Aldilà della mia prestazione, è stata una gran bella corsa, con un ottima organizzazione, buona logistica, bel pubblico sulle strade, rifornimenti efficienti, bei passaggi nel centro storico di Modena e nel finale a Carpi.
Mi dispiace ancora parecchio per il tradimento che ho fatto, ma porca miseria, era veramente per una gran signora Maratona!
Stefano Ruzza
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • matteo  On 14 ottobre 2009 at 19:04

    Complimenti Stefano, e buone vacanze in Nepal!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: