11 Ottobre ‘09 – PAVIA: Via ai commenti…

Non ci siamo.

Non si dovrebbe iniziare subito con le polemiche ma esser sempre buoni non serve a niente. L’organizzazione di un campionato italiano amatori non dovrebbe essere così, almeno non è così che la vorrei. La mattina inizia con un freschino pungente, nel cortile del Castello erano tutti alla ricerca di uno spicchio di sole per riscaldarsi un po’. La sera avevo letto di 2881 partecipanti, la mattina il buon Antò mi avvisa che sono 3040, non pochi ma giustamente è un campionato italiano. Scopro che le gabbie di merito, quelle che suddividono i partenti in griglia in base al tempo non ci sono. L’idea è quella che anche un settantenne possa avere il diritto di partire davanti per fare la sua gara. Teoricamente si, potrebbe anche reggere ma la pratica delle gare è un’altra cosa. Non me ne vogliano nè i settantenni nè quelli che "vanno piano", non c’è nulla contro di loro ma… Oliver (Oliviero Giberti)


Cari amici,
Pavia è una città che ho sempre amato; vi ho corso quasi tutte le edizioni di questa mezza oltre a tante StraTicino e altre belle tapasciate.
Ieri non potevo mancare; era pure campionato italiano master di mezza individuale e di squadra! Se ci fosse stata la categoria MM100kg avrei potuto anche salire sul podio …
Il mio club, il Road Runners Milano, era presente in massa e puntava ad un buon risultato di squadra cùnt i sò tusanèt e bej spusòtt anca se mì ‘o sèmper pensà che sono … più belle che veloci. Ed invece sono state anche veloci e toste, tanto da conquistare un prestigioso terzo posto di squadra.
Io invece, che sono … più lento che brutto, sono quasi riuscito a stare sotto l’ora e novanta.
Alla partenza eravamo oltre 3.000; io parto prudentemente sempre indietro ma alle spalle mi sono ritrovato in non competitivi della 11km che premevano per infilarsi e alùra mè tùcà ciapà e dà via un po’ de pestùn e sburlùni… Ettore “che-bello-correre-a-pavia” Compa


san marco Pavia: missione compiuta!
La sveglia suona presto domenica 11 ottobre. Fuori è buio e c’è pure un’aria frizzante. Fa fresco. E’ la giornata della “Corri Pavia half marathon” e il pullman della San Marco parte alle 7.00 in punto. Quindi mi preparo alla svelta, mangio qualcosa colazione, ultimo controllo alla borsa e si parte. Sul bus siamo tutti tranquilli, io saluto Antonio. Oggi abbiamo una missione da compiere: scendere sotto le 2 ore. La visione della mappa interattiva del percorso – fatta sabato pomeriggio al computer – mi mette un po’ d’ansia. In particolare ho memorizzato bene il nome di una via – Nazario Sauro – perché è la stessa strada in cui abito a Legnano. Ma il motivo principale è un altro e lo spiegherò più avanti…
Socializzo con i ragazzi e ragazze della San Marco, durante il viaggio. Vanno tutti più forte di me… ma m’incoraggiano lo stesso.  Si arriva a Pavia, il ritrovo è al castello… davvero un bel posto. Ultimi preparativi e siamo pronti. Riscaldamento con altri tre soci della San Marco.. guardiamo con un largo sorriso il cartello dei 21 km, e siamo tutti d’accordo nel dire che è il più bello di tutti…
Si parte, con qualche minuto d’anticipo sul mio orologio. Via, subito in discesa per una via lastricata, poi ecco il passaggio nel ponte sul Ticino. Parto ad un buon ritmo, guardo il tempo al primo km e sono a 5’18” di real time… sono partito un po’ forte. Mi sento bene e dopo il secondo km raggiungo Antonio e…  Gianni Colombo 


fabrizio LA MEZZA DI PAVIA??? MEGLIO LASCIARLA COME SEMPLICE MEZZA!
Nella mia più assoluta inesperienza nel campo "campionati italiani" mi immaginavo qualcosa di diverso rispetto a quel che ho visto ieri a Pavia.
Credevo che per avere l’abilitazione da parte della FIDAL o di qualche ente/comitato (ecc…) bisognasse presentare una richiesta con requisiti "ad-hoc"…tracciato ideale, partenza intelligente, doccia e servizi vari… ma da quel che ho potuto intuire è che chiunque e qualsiasi gara può ottenere il nulla osta per diventare
campionato italiano. So che non è così, ma oggi mi chiedo come abbiano potuto dare l’ok per far disputare un campionato di mezza maratona a Pavia…anzi me lo chiedo da ieri mattina.
La partenza è stata un caos. Già nelle prime file abbiamo avuto PROBLEMI di partenza, io personalmente ho impiegato 7 secondi (e sono tanti) per percorre 2,5 metri per salire sul…  Fabrizio Poli


pavia 010s Pavia: crusca e avena per il cavallo vincente!
Premessa: su invito degli amici Arnaldo e Luigi dell’Ondaverde Atletic Team in settimana ho svolto il mio primo allenamento in pista, un’ora di lavoro con ripetute brevi, insieme a una dozzina di atleti guidati da coach Tavecchia. A tirare il gruppo Claudia Gelsomino ed Elisabetta Comero, due delle campionesse di casa, in mezzo un manipolo di baldi giovani e in fondo il sottoscritto tenacemente impegnato a reggere i cambi di ritmo. Da un simile trattamento pensavo di uscire con le gambe a pezzi  e invece tutto bene, la Corripavia non è in pericolo.
Così stamattina siamo partiti in sette da Ossona, il Pozzali di Arluno si fa trovare là, a lui piace arrivare presto e dare una mano a montare le transenne e i gonfiabili …
A questa prova valida come campionato italiano master siamo un esercito, quasi tremila gli iscritti. L’utilizzo del castello come punto di ritrovo è azzeccato, il cortile interno è molto grande e ci si districa bene tra ritiro pettorali, caffè, toilette, deposito borse.
Problematica la partenza, non è una novità, però per un campionato italiano si poteva fare di più. Come minimo la divisione in settori, con il tempo dichiarato all’atto dell’iscrizione ed il numero di pettorale in base alle fasce di merito. So che richiede tempo, ma forse basterebbe chiudere le iscrizioni uno o due giorni prima e lavorarci su.
Si eviterebbe l’effetto Tienanmen cioè il tentativoMichele Romanini

Ciao Antonio,
Oggi sono stato anch’io a Pavia. E’ sempre bello correre in una tiepida giornata di sole e ritrovare qualche conoscenza fatta nelle precedenti fatiche….L’unica cosa, secondo me, un po’ da ripensare per la prossima volta è la partenza della gara. Una calca esagerata per i primi 2 km, con tanto di gomitate e sgambetti, ovviamente non voluti, su una strada stretta e, più avanti, con auto posteggiate! Era andata molto meglio la partenza della mezza di Monza, con gruppetti separati in base ai tempi simili tra loro.
Alla prossima, Luca Barino


medaglie Pavia, promossa con lode
Prima o poi il lampadario della mia cucina cadrà. A determinare il distacco dal soffitto sarà il peso delle medaglie delle maratone e mezze maratone. È là che le appendo tutte. Sedici maratone, una eco-maratona, qualche mezza. Anno dopo anno, gara dopo gara, rientro a casa cotto dalla fatica, apro la porta, appendo le chiavi, chiudo la porta, sbatto giù la borsa, entro in cucina, mi tolgo la medaglia e la infilo su un pezzo di metallo che fa parte del lampadario.
La medaglia che ho appeso ieri arriva da Pavia. Là ho fatto un giretto di ventun chilometri attraverso il Ticino e lungo i canali. Gara da grandi occasioni: campionato italiano di Mezza Maratona. E da tutt’Italia sono arrivati davvero. Qualità altissima con centinaia e centinaia di persone sotto l’ora e mezzo. Ho dato un’occhiata alla classifica su
www.championchip.it e i risultati sono di tutto rilievo, come ci si aspetta da un campionato italiano.
A proposito di ora e mezzo, io ho fatto più o meno quel tempo lì. Rispetto a Bergamo, quindici giorni fa, un minuto in meno. Da buon elettore del Partito Democratico, faccio …..Roberto Vielmi
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Enry  On 12 ottobre 2009 at 17:00

    Grazie mille per la fiducia ragazzi, cercheremo come al solito di dare il massimo per rendervi la gara piacevole, speriamo in bene.In verità eravamo candidati anche noi per il campionato italiano ma poi hanno assegnato a Pavia, piccola nota di colore a qualche mese dall\’assegnazione del campionato italiano ma poi hanno assegnato a loro la gara; una nota di colore, nella richiesta di conferma della candidatura a pochi mese dalla decisnone Pavia non era neanche segnalata!!!mha stranezze della Fidal

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: