Varesotto – BESNATE – III parte

A RITROSO NEL TEMPO: BESNATE UN ANNO FA.…>>>
….E DUE ANNI FA… >>>
 
Punto alla terza settimana….
Antonio eccomi!!!!!
Già a Casorate ero soddisfatto della mia “prestazione”, ma anche ieri a Besnate ho continuato sulla stessa strada…… chissà alla terza settimana come vado io che mi sono sempre ritenuto uno che esce alla distanza e se arrivo entro i 100 vinco la mia sfida.
Il giro ormai mi è entrato nel sangue e non vedo l’ora di arrivare alla partenza di una tappa per vedere amici e conoscenti che si scambiano impressioni sulla tappa precedente e che fanno pronostici su quella da percorrere.
Ieri a Besnate, dopo la solita caotica partenza (non si riesce proprio a trovare una soluzione…..) …>>>Emiliano Cerana   LINK per i 4 COMMENTI
 
La mia prima corsa. 
Ciao a tutti. Io sono Daniele Bossi, ho appena compiuto 4 anni e ieri sera ho fatto la prima corsa della mia vita. Certo nella bella stagione è frequente correre con papà nel giardino di casa o nel parco giochi ma questa era una gara vera!!! Che emozione mettere per la prima volta il numero e quella strana cosa alla caviglia che ancora non ho capito a cosa serve, e poi quanti bambini, quanta gente, ero così frastornato che ho preso la mano di papà e ho cercato di starci il più vicino possibile.
Poi ho conosciuto Martina, lei è una veterana perché è già alla seconda corsa… >>>Daniele Bossi
 

Rosso sul Rosa
Domando: la partenza dritta proprio non si poteva fare? Una partenza in curva da piega alla Valentino Rossi, in tutti i sensi, nessuno che andava piano e lasciava libero un centimetro. Comunque, molto meglio della precedente.
E’ stato impressionante il colpo d’occhio prima del via, sembravamo un universo infinito in continua espansione, noi girini, dove ti giravi c’erano canotte colorate danzanti. Un caos primordiale in attesa di essere messo in ordine… >>>Adrea Maltagliati
 
E questa? Come faccio ad andar su?
Seconda tappa del Giro del Varesotto, siamo di scena in quel di Besnate. Cielo terso, sole, ventilato, una bella giornata per correre. Arrivo presto, parlo con qualche amico, mi scaldo giusto un attimo con una corsetta. Siamo pronti… lo sparo… l’imbottigliamento. Eh sì, si è perso tempo in partenza: la curva a destra era troppo a ridosso… >>>Gianni Colombo
 
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: