28 mag ’09, BESNATE – Varesotto 2a

Tommasino mi bastona!

Innanzitutto un ringraziamento ai tanti amici del blog che hanno inviato il loro commento alla prima tappa del giro; mi avete fatto lavorare come un disperato ma, come sapete, lo faccio con piacere. Gli organizzatori della tappa hanno di che essere soddisfatti per i giudizi da voi espressi .
Besnate, seconda tappa del giro, qualcuno avrà avuto ancora le gambe indolenzite per la prestazione della prima, io per esempio! Ciò nonostante anche in questa tappa ho cercato di dare il meglio di me  scoprendomi più veloce e resistente di qualche anno fa anche se ai fini pratici non mi porta nessuna soddisfazione che non sia morale. Scoprire di poter correre con una media di poco superiore al 5×1000 su un percorso ondulato ed a tratti duro come quello di oggi non è poca cosa, se dovesse continuare così per tutto il tour alla fine mi regalerò una coppa… di gelato e mi cingerò il cranio con un serto di rosmarino!
 
Per la cronaca, l’amico Tommasino …>>>Antonio Capasso

IL MIO PENSIERO CRITICO

Altro giro, altra corsa.  In una bellissima serata estiva va in onda la seconda tappa del giro del varesotto a Besnate. Sembra un revival dello scorso anno: impossibile trovare parcheggio, stradine invase dai podisti già alle 19,30, partenza e arrivo nello stesso punto. Perciò siamo tutti convinti che il percorso sia quello dello scorso anno. Peccato che così ci mettiamo dalla parte sbagliata della linea di partenza, quelli senza pettorale finiscono davanti, quelli forti intrappolati a metà gruppo. Allo start, come dice giustamente Angelo all’arrivo, è il delirio: partenza in cui si zigzaga tra le macchine parcheggiate e i tapascioni trovatisi dalla parte sbagliata che non sanno come scansarsi. Arrivati al primo semaforo la strada si allarga, lo sappiamo, Ma qui nuova sorpresa… >>> Gabriele Gallivanoni

Besnate: percorso bello tosto

Seconda tappa del giro: questa sera cielo terso e un graditissimo venticello. Arrivo alle 20,15 giusto in tempo per visitare i bagni del centro sportivo (meno male non mancano mai) e sentire un meraviglioso profumo di salamella che arriva dalle griglie poste vicino al campo. Quasi, quasi invece di correre metto le gambe sotto il tavolo….. Ma no va mi avvio alla partenza.

Incontro il presidente del mio gruppo Runner Varese, detto Pres per gli amici, che per l’ennesima volta mi chiama Caterina: mah, prima o poi imparerà che mi chiamo Elena. In fondo sono solo 2 anni che sono iscritta..  >>>>Elena Villani

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Alessia  On 29 maggio 2009 at 14:14

    Arturo. La Madonna Ci quarda sempre ciao a tutti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: