Nel Parco Castello di Legnano…

1610
Ho provato il mio Yellow Chip… tra tanti Cip e Ciop!
Ieri  finalmente sono tornato a correre a Legnano nel Parco Castello,  un ricco e bel polmone di verde quasi in centro città  dove gli scoiattoli la fanno da padrone ed oche e anitre starnazzano e svolazzano.  L’occasione di questa trasferta a pochi km da Busto è stato  la prova del mio chip giallo (utilizzabile in tutti gli eventi mondiali cronometrati da ChampionChip) sul nuovo percorso controllato da un TimePoint 1800(attualmente l’unico in Italia) impiantato dalla Champion Chip e voluto dal Comune di Legnano.  Il percorso “standard” inizia all’interno del parco in prossimità dell’ingresso principale sulla piazza del mercato e si snoda tra alberi di alto fusto e prati in un anello di 1610/1615 metri (misurato con il GPS), con il chip alla caviglia ad ogni passaggio viene rilevato il tempo di percorrenza e il tempo totale di corsa, il tutto si evidenzia su un display posto alla partenza;  poi, entrando in internet nel portale mychampionchip si può rivedere, controllare, confrontare tutto il lavoro svolto.
All’amico Mauro, ferroviere conduttore di treni superveloci e podista di ottimo livello, con il quale mi sono accompagnato in questa prova, ho ceduto volentieri il chip per il collaudo “ad alta velocità” ed egli, alla fine, ha cosi commentato:
 
“Sicuramente una novità per gli appassionati runners il rilevamento al giro, meno la segnalazione laterale dei km, sul percorso tortuoso quanto accidentato per chi vuole realmente confrontarsi con il tempo. Stamani con l’amico Antonio abbiamo voluto testare questo aggeggio;  Dopo un giro di ricognizione per verificarne la funzionalità l’ho posto alla…  mia caviglia per qualche giro lanciato (5’08”!N.d.R.). Devo dire perfettamente corrispondente con il mio crono ogni giro memorizzato sul display e perfettamente visibile. Un bel correre e se la misurazione dell’intero circuito è esatta non occorre neanche usare il cronometro.”
…e se questo sistema di rilevazione l’impiantassero anche sulla pista ciclabile del Lago di Varese?
Antonio
NB. per l’acquisto del chip, informazione o altro:   info@otccomo.it
Nella foto piccola  si evidenzia una variazione (in alto) che permette l’allungamento del percorso standard di oltre 200 metri.
 
alcuni scorci del Parco Castello
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: