Auguri in anticipo???

DSC_4418 Allora rispondo per primo… SPERO.
Grazie…dal cuore.  Grazie Antonio. Grazie Arturo. Un altro anno sta per finire… sembra passato in un lampo. Mi giro e vedo che ieri era il primo gennaio 2008 e vedo un povero pazzo che alle 09.00 di quel martedì (di festa) corre da solo per le vie del suo paese. La strada è vuota. Non c’è neanche l’ombra di una macchina. Nell’aria c’è ancora l’odore dello zolfo dei petardi. Ma quel povero pazzo fregandosene delle comuni abitudini che costringono quelli "normali" a santificare le feste, continua a correre. Quel pazzo arriva dal suo personale di poche settimane prima alla Milano City Marathon 2007. Sicuramente è felice e gasato, ma questa felicità non gli ha montato la testa… tant’è che è li a correre anche nel giorno di festa. Incontra solo qualche vecchietta che apre le finestre per fare entrare luce ed aria nelle stanze. Le saluta e le grida "buon anno"… le anziane signore rispondo con gentilezza. Però quel pazzo è felice. Ha iniziato l’anno nuovo facendo (la seconda) cosa che più gli piace… la prima è coperta da censura 🙂 Sa che altri stanno facendo la stessa cosa… immagina anche chi… magari Mirko, forse Rob Vielmi, qualcuno che come lui ha deciso di ascoltare e seguire il richiamo della corsa anche se è Capodanno. Dicevo… un anno è passato. Troppo in fretta. Personalmente è stato "riccamente" deludente. Ho vinto qualche premio in più ma non mi sono tolto alcuni "sfizi" col cronometro. Ho sempre detto…"la prossima gara farò…" ma poi la prossima gara era sempre quella successiva. E rinvio dopo rinvio siamo a dicembre…fine anno. Però riguardando il vostro video di auguri, rivedo le tappe podistiche di questo 2008 e capisco che quest’anno è durato ben 365 giorni (366…bisesto=funesto) …rivedo foto di inizio anno, foto primaverili, foto "caldamente" estive con canotte e sudore sulla fronte, quelle con le foglie rosse dell’autunno della mezza bustocca per poi chiudere con le foto innevate di Bereguardo. Allora ripenso, immagine dopo immagine, alle avventure, alle delusioni, ai km corsi con mio fratello di sangue (Mirko) e con gli altri fratelli di avventura (Fabio Davina, Gio Milone, Luca Volontieri, Rob (MITICO) Vielmi, Salvatore sanmarchino, l’unico vero coach Daniele Colombo, Mori…e tutti quelli con i quali ho avuto il piacere di correre insieme) e allora capisco che alla fine quest’anno me lo sono gustato passo dopo passo. Per il 2009 ho deciso di non "azzardare" nessun pronostico personale…ma a livello della globalità podistica azzarderei un "UNO FISSO". Gente!!! Siamo in tanti, sempre di più. La corsa sta diventando anno dopo anno un punto fermo del panorama sportivo e mediatico. Nascono nuove società di atletica, nuovi gruppi si fondono per dar vita alla comune realtà della CORSA. Tutto questo grazie alle soddisfazioni che questo sport regala ad ogni atleta. Anche se non ci chiamiamo Baldini, Pertile o più semplicemente Brambilla o Mascheroni… noi siamo noi e corriamo con le nostre gambe e il nostro cuore, e al traguardo realizziamo che quel che abbiamo fatto l’abbiamo fatto con i "NOSTRI" mezzi e con nessun tipo di "AIUTO" (…). Quindi amici, conoscenti o sconosciuti…. AUGURI per questo Natale alle porte. Coraggio per un nuovo anno. Auguri a Mirko, Rob, Luca, Gio, Daniele, Salva, Giorgio, Antò, Arturo, Pat, Flavio…a  tutti veramente. Un augurio particolare a Michele Romanini. In lui trovo sempre un genuino e sincero ammiratore, con la sua simpatia e il suo ottimismo "la ciar o scur..di Ossona." avrà vita lunga. Ultimo, veramente ultimo, augurio e ringraziamento alla mitica A.R.C…. con l’orgoglio di essere uno di loro.
Buon Natale.
Fabrizio Poli

Condividi su Facebook

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Roberto  On 7 dicembre 2008 at 21:20

    FABRIZIO CARO, GRAZIE!Mammamia, mammamia, mammamia…devo tenere a bada le falangette.Sono un fiume in piena, devo arginare l\’emozione.Mi limiterò a citare i sentimenti: ORGOGLIO, GIOIA, GRATITUDINE, SODDISFAZIONE, DIVERTIMENTO…e andrei avanti.Sintesi! Sintesi! Sintesi!Una cosa, una e basta: in questa bolla di Bene chiamata podismo – bolla di Bene che OneMarathonForCapasso costruibuisce a sostenere e far volare – non si è mai soli. È successo che per mesi, da Giugno a Ottobre, mi sia dato alla macchia, abbia inconsapevolente cercato di fuggire chissà dove. Non mi è stato possibile. Ho trovato amici che mi hanno accolto di nuovo per la festa del ritrovarsi. Prima ancora che accogliermi, mi sono venuti a cercare. Non mi hanno abbandonato al mio destino… sedentario.In altri ambienti… è sufficiente allontararsi quell\’attimo e… AMICO, SEI FUORI!In questa bolla di Bene, si scoppia…sì…ma solo di felicità.AUGURI!!!(ah, per la cronaca… il 1° Gennaio 2008 – mattina – ero davvero in giro anch\’io!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: