Alla StraLUGANO, due anni dopo… – Matteo e Massi: B&R –

 
    
 

altri commenti e racconti sulla Stralugano 2008:
Nadia Selli (organizzazione) – Cate – del team Cate&AleGabriele Gallivanoni –  >>>>


Alla straLugano avevo già partecipato alla prima edizione (2006) nel percorso dei 30km e come molti di voi sanno non tutto giro alla perfezione, anche la pioggia remò contro. Agli organizzatori giunsero molte critiche, anche attraverso le pagine di questo blog, ne fecero tesoro per migliorare l’edizione 2007 (io non riuscì a parteciparvi) e fu successo. Cosa dire dell’edizione 2008? a mio vedere è stata perfetta anche se il percorso dei 10 km a cui ho partecipato comporta problemi minori dal punto di vista organizzativo. I 30 km, altra gara in programma è certamente più impegnativa, sia per l’organizzazione che per i podisti ed io qui non sono in grado di esprimere giudizi, però i tanti amici presenti a Lugano e che hanno fatto questo percorso, potranno esprimere il loro persiero.
 
Ha me la StraLugano ha portato bene in termini “atletici”: 10 km in 51’ e c’era anche il sole! Non sorridete, per me è un tempone, erano almeno 2 anni che riuscivo a raggiungere tale risultato… se poi considerate che ho due anni in più… ed a una certa età…! Certo, se avessi usato la strategia delle due gentili signore, nonché amiche, del Valbossa che mi sono state attaccate al “culo” fin quasi il nono chilometro, forse anch’io, avrei fatto cifra tonda: 50’. Biricchine! Per vendetta pubblicherò le loro foto mentre si fanno…. massaggiare!
Un’annotazione: tra il correre prima e fare il “reporter” dopo non ho avuto il tempo di liberami di un “peso” che mi portavo dentro; finalmente andando a riprendere l’auto per tornare a casa, ho scoperto che nel parcheggio all’aperto c’erano dei servizi pubblici non presidiati, in acciaio, a disposizione di tutti… quale migliore occasione! Nonostante l’utilizzo non indifferente da parte di utenti bisognosi erano perfetti! Pensate, è da anni che ci battiamo per farne inserire uno simile nel parchetto dove andiamo ad allenarci ma la risposta è sempre la stessa: ma poi chi lo pulisce?
Mi fermo qui perché è tardi. I vincitori delle due competizioni le trovate qui e qua, il primo album delle foto (partenza 30 e 10km) è in FOTO GARE ed altre in GALLERIA FOTO, tutto il resto sarà come vi ho accennato….
L’anno prossimo, ha Dio piacendo, farò i 30km… se non piove!!!

Un “portoghese” a Lugano
Dopo aver corso la tosta Sgamelaa in val Vigezzo e la Verona- Boscochiesanuova prevalentemente in salita, oggi mi sono lasciato convincere dagli amici Antonio e Arturo a correre anche i 30km di Lugano. Purtroppo però, partito da casa con pochi soldi, alla richiesta del pettorale per la30km mi vengono chiesti euro 35 cifra che al momento non disponevo "a mio avviso troppo alta"…scusate se sono partito senza. Gara e percorso bello e ben organizzata, mi dispiace solo di aver fatto il “portoghese”. Nonostante i miei quasi 70 ho impiegato 3h11’…sono contento!
Franco Rancati

Dopo Legnano è sfida ancora… ma Lugano non centra!
Una serata di fine estate era l’ideale per ritentare la sfida tra me e Massimiliano Montagna saltata venerdì scorso a Legnano. L’appuntamento era all’oratorio di Gerenzano ed il campo di battaglia erano le strade in penombra del paese che tortuose si snodavano in un anello di 4 chilometri da ripetersi per due volte. Tutte e due avevamo nelle gambe le ripetute sui mille del giorno prima svolte in contemporanea uno ad Olgiate e l’altro a Saronno ma, dopo aver sedato la mia idea di corricchiare tranquilli (i polpacci gridavano da tanto erano duri), ci siamo presentati al via.  Tra scommesse degli amici, aspettative e sincera amicizia siamo partiti abbastanza tranquilli dall’oratorio del paese, in mezzo al gruppo, per poi risalire senza affanno fin in cima al plotoncino che piano piano si allungava. Per i primi due chilometri e mezzo si è viaggiato in riserva, controllandosi, in compagnia di altri tre amici corridori. Poi, tutto ad un tratto, sono iniziate le danze. Massimiliano ha iniziato a tirare ed io dietro. Lui ha aumentato ulteriormente ed io dietro. Lui ha innestato la quinta ed io… non mi sono schiodato dalla quarta dal momento che la marcia superiore proprio non voleva entrare. Lentamente il distacco tra noi ha incominciato ad aumentare. Al passaggio del primo giro (4° km) Massimiliano mi precedeva di  una ventina di metri, al 6° km di 100 m, all’arrivo (8 km precisi precisi da GPS) di quasi un minuto. Il nostro primo confronto è andato a lui (capace di correre alla media di 3’10” nonostante una partenza lenta lenta) ma il prossimo…
… molto probabilmente ancora suo ma lasciatemelo dire: quanto son belle le sfide tra amici!
Matteo Raimondi
 
BOTTA E RISPOSTA…
Una serata davvero speciale
Beh che dire? Matteo ha esaurito alla perfezione la descrizione della gara di Gerenzano e delle emozioni che ha regalato a entrambi, indipendentemente dal piazzamento… si, una sfida lanciata è sempre emozionante, specie quando ce la si lancia tra compagni di gare! E una sfida tra amici è ancora più bella se serve, oltre che per tirare fuori il meglio di ognuno, per passare una bella serata assieme: cena dopo la corsa, "Ci stai Teo?", "Si dai va beeene" e tra polenta e costine saltano fuori i ricordi delle nostre vite sportive, le sensazioni, qualche aspettativa e altro ancora su cavolate varie, perchè mica si può parlare sempre di atletica… qualche battuta, tante risate anche con le nostre compagne di tavolo Maria, mia amica, e Chiara (? …non sono sicuro del nome) e "Ragazzi, mi sa che siete attesi al palco…"… LA PREMIAZIONE! Capperi, andiamo, tra costine e parole ce ne eravamo dimenticati… la gente che aspettava, il terzo classificato già dileguato e probabilmente già a casa, e noi… dentro a mangiare… eheheh… Credo che mi ricorderò di questa serata, un’altra emozione tra le tante che questo sport, scoperto come molti altri atleti grazie alla scuola, mi ha donato e che, alla fine, vale ben di più di un primo posto… i piazzamenti e le prestazioni la sera successiva sono già sbiaditi, figuriamoci a fine "carriera"… i ricordi se non altro durano più a lungo! Salvo altre gare, la prossima occasione di "confronto" tra me e Matteo sarà una mezza maratona veloce che abbiamo deciso di correre a Busto Arsizio: più che confrontarci però cercheremo di aiutarci a vicenda per ottenere un bel tempo finale vicino al best del mio collega (si ride e si scherza quanto si vuole, ma i personali di Matteo sono a tutt’ora più veloci dei miei…) e magari qualcosina di meno… mah, chissà, ci proveremo tutti e due. Un ringraziamento speciale agli addetti e agli organizzatori: non vi si cita mai, ma senza di voi non ci sarebbe mai la festa… quella di Gerenzano è stata fantastica, e buona parte del merito è vostra: grazie. A presto bagaj! Massi
Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Cristiano  On 22 settembre 2008 at 11:06

    La trasferta svizzera è andate molto bene,per noi gruppetto di amici (io,Gio,Sonz,Teo,Cri e Ste),dell\’Atletica Bellinzago,era un allenamento in vista di New York,ma le sensazioni sono state positive almeno per quanto mi riguarda,ho tenuto nei primi 2/3 di gara un ritmo tranquillo da lungo per poi sfogarmi nel finale soprattutto gli ultimi 5 km dove ho tenuto medie da gamba d’oro contanto che nelle gambe avevo comunque 25 km di strada fatta! Per la cronaca ho fatto 2 ore 12\’ ed ora New York mi spaventa un po meno anche se so che le insidie arrivano proprio dopo i 30 km,per il resto è stata una gara bellissima dal punto di vista panoramico con sempre il lago e le montagne di sfondo tranne nei punti del centro città,perfetta dal punto di vista organizzativo e logistico con spogliatoi e docce all’interno del Liceo quindi tanto spazio per cambiarsi e acqua calda sempre,durante la corsa tanta gente ai ristori a distribuire acqua,bevande energetiche e cibi vari(frutta,biscotti o barrette) poi tanti punti di spugnaggio ben forniti e all’arrivo grande folla un buon buffet con anche pasta party e soprattutto massaggi gratuiti effettuati da un gruppo di giovani fisioterapisti con una decina di lettini con quindi pochissimo tempo di attesa.Veramente una gara che consiglierei vivamente a chi non l’ha mai fatta.
    Ora prossimo appuntamento Domenica prossima alla mezza di Gravellona,ci vediamo la.
    Ciao runners.
    P.S. Per il grande Capasso,io sono quel ragazzo alto con cui hai parlato a fine gara davanti al traguardo mentre mi stavo recando negli spogliatoi,ci siamo già parlati un po di volte compreso alla disfatta di Legnano ma non mi sono mai presentato..chiedo venia.
    Cristiano (Chicco) Mazzoni

  • OneMarathonForCapasso -  On 22 settembre 2008 at 14:47

    Mezza di Monza:bè…per me è facile, sono di Monza: salgo sulla bici e velocemente, nel giro di un quarto d\’ora di pedalate arrivo alla partenza: certo se arrivi da lontano la coda, sia in andata sia al ritorno ti tolgono un po\’ di poesia…E\’ certamente suggestivo partire dall\’autodromo giusto giusto una settimana dopo il gran premio. Ed è certamente bello correre per altri 15 chilometri detro il parco.Con il satellitare risulta che il percorso sia di circa 200 metri più lungo rispetto alla classica distanza da mezza maratona…Il ristoro finale lascia un po\’ a desiderare….certe semplici tapasciate danno più soddisfazione…Ma non importa: per il verde della bella Monza, questo ed altro ;))Barbara Sampaolesi

  • Max  On 23 settembre 2008 at 00:01

    Ciao a tutti, sono un neofita del podismo e blogghettaro a mia volta ( per chi ha tempo da perdere, http://latribudeipiedigonfi.blogspot.com … ) che per la seconda volta prende parte alla gara di Lugano con grande soddisfazione.Anche io non posso che lodare il percorso e l\’organizzazione che, oltre ad essere eccellente, da prova di voler comunque mettersi in discussione consegnando ai partecipanti un questionario dove poter scrivere le nostre osservazioni per un dialogo costruttivo.Credo che sia un iniziativa molto bella ed un segnale molto importante.Se a qualcuno interessasse, il questionario puo\’ essere compilato anche online sul sito della Stralugano : per una volta che ci viene chiesto di dire la nostra, diamo voce ai nostri pensieri !!!Per il resto complimenti a tutti quelli che hanno partecipato e soprattutto complimenti per lo splendido servizio fotografico, completissimo come sempre.Peccato manchi la foto 1278, secondo me l\’avrei trovata interessante …Prossime gare personali in programma, a parte quelle del calendario ASTI, mezza di Losanna e mezza di Tenero : spero di incontrare qualcuno di voi di persona, anche se mi sa che qualcuno dello staff del blog devo averlo conosciuto lo scorso anno alla Sgamelaà, quando mi ha tirato insieme dopo un attacco di crampi …

  • Max  On 25 settembre 2008 at 19:07

    wow, ho appena visto …. quale onore !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: